La nostra piccola e semplice storia nella lode alla misericordia del Padre.

All’inizio vi è stata l’intuizione che lo Spirito Santo ha donato a noi tre: Gemma Maria Rondena che con Maria Caramagno eravamo membridellIstituto delle suore francescane missionarie del Cuore immacolato di Maria, e Silvia Squadrone, una studentessa dell’istituto teologico di Assisi.

Stacks Image 100

Abbiamo compreso che il Signore voleva far nascere un’espressione di Chiesa che fosse come un “fermento di Vangelo” composto da consacrati e laici costituiti insieme in fraternità francescana. Essi, nella complementarietà distinzione delle diverse vocazioni, si sarebbero messi in ascolto e in contemplazione della Parola per vivere come “servi del Vangelo” nella testimonianza e nell’annuncio del Vangelo a “tempo pieno"

Stacks Image 211

Ottenuti tutti i permessi necessari, il 21 novembre 2000 iniziava per noi un tempo di discernimento comunitario in una povera abitazione adiacente la chiesetta di Santa Croce, nella campagna di Assisi. Tempo vissuto nell’ascolto della volontà del Padre in una vita di preghiera, di riflessione personale e fraterna, di lavoro e di studio, di accoglienza, di presenza accanto ai vicini e ad altre persone soprattutto bisognose, con missioni itineranti sulla strada tra i senza fissa dimora con la fraternità itinerante di fra Paul Jorio o.f.m., e sulle spiagge con le Sentinelle del Mattino di Verona.

Stacks Image 112

In quegli anni non mancarono difficoltà, sofferenze e incertezze, assieme a conferme e interiore forza. Per dono e grazia del Signore, questo permise di consolidare e rafforzare il nucleo fondamentale del dono dello Spirito Santo per ciascuna e per la Fraternità in quanto tale.
I rapporti con l’istituto di provenienza delle due sorelle consacrate furono sempre sereni, anche se sofferti da entrambe le parti per il distacco canonico avvenuto nel novembre 2004, terminato il periodo concesso per il discernimento.

Stacks Image 120

Sempre molto buoni i rapporti con l’autorità ecclesiastica all'epoca rappresentata dal vescovo, mons. Sergio Goretti (1929-2012) . Egli aveva seguito la nostra esperienza fin dall’inizio con benevolenza, chiedendo da subito uno statuto che ne delineasse l’identità.

Il 25 gennaio 2005, mons. Sergio Goretti, allora vescovo di Assisi-Gualdo Tadino-Nocera Umbra, ci eresse come Associazione pubblica di fedeli denominata “Fraternità francescana missionaria dei Servi del Vangelo”, approvandone lo statuto “ad experimentum” per cinque anni.
Stacks Image 118